Don Robertson

Don Robertson

L'ultima stagione


Novità ottobre


Il viaggio a ritroso nel passato di una coppia di anziani. Un inno alla vita e uno straordinario ritratto dell'America. Il romanzo della maturità dell'autore più amato da Stephen King.


Nel 1971 Howard Amberson ha settantotto anni, e sente di avere ancora poco tempo da vivere. Sua moglie Anne ne ha sei meno di lui, e una grossa cicatrice al posto del seno destro. È l'autunno, tempo di bilanci, l'ultima stagione dell'uomo. Spaventato dall'imminenza della morte, Howard prende una decisione: lui e la moglie devono partire in auto per un lungo viaggio attraverso l'America. Dice a sé stesso: "Non conosciamo questo mondo. Non abbiamo almeno l'obbligo di provarci? È giusto andarsene prima di sapere che cosa stiamo lasciando?". Grazie al loro viaggio, Anne e Howard ripercorrerano la propria vita e la storia del loro amore. Come si sono corteggiati. Come hanno sfidato le restrizioni del tempo, gli anni Venti. Come hanno visto cambiare il mondo. E poi i loro figli, gli amici, le gioie e i dolori di un microcosmo nel cuore d'America.

In questo che è stato il suo romanzo della maturità, pubblicato nel 1974 dopo il successo di The Greatest Thing That Almost Happened, Don Robertson ripercorre l'esistenza di un'anziana coppia componendo una straordinaria ode alla gioia di esistere. Una celebrazione dello spirito umano, che passa per la stessa scrittura potente, diretta, senza sfumature o compromessi, che i lettori italiani hanno già conosciuto con L'uomo autentico.


"Una prosa immediata e senza fronzoli ma ricca e sonora. Personaggi ordinari che di ordinario non hanno nulla, o comunque sono capaci di trafiggerti in tutti i punti deboli. La capacità di trasformare il microcosmo in macrocosmo, una tecnica, un cuore che riescono a farti sentire di fronte ai nodi della vita, nuda e cruda".
Susanna Nirenstein, la Repubblica

"Una scrittura schietta e precisa, che ha il dono di conficcarsi in profondità nella coscienza del lettore".
Marco Peano, Tuttolibri

"Un irregolare, un grandissimo scrittore americano".
Roberto Iasoni, Corriere della Sera

"Una scoperta da brividi".
Daniele Abbiati, Il Giornale

Don Robertson

Don Robertson (1929-1999), nativo di Cleveland, Ohio, autore di diciotto libri, ha goduto per più di un decennio di un grande successo in America, al punto che uno dei suoi romanzi, The Greatest Thing That Almost Happened, divenne un film per la televisione nel 1977. All'attività di scrittore, che gli valse il Putnam Award e il Cleveland Arts Prize for Literature, ha sempre affiancato il lavoro di giornalista. Senza mai smettere di scrivere, si è allontanato progressivamente dall'ambiente letterario, anche a causa di gravi problemi di salute, fino a venirne dimenticato. La sua recente riscoperta ha rilanciato negli Stati Uniti molti dei suoi romanzi e ha avviato una riconsiderazione critica della sua intera opera.

Video e News

Dello stesso autore