Autori

Adolf Burger

Adolf Burger

Adolf Burger nasce da una famiglia ebraica a Vel’ká Lomnica, in Slovacchia, il 12 agosto 1917. Dal 1939 lavora come tipografo a Bratislava per una cellula clandestina del Partito comunista. Tre anni dopo viene arrestato dalla Gestapo slovacca e deportato a Auschwitz. La moglie Gisela, anche lei arrestata e deportata, muore a soli ventidue anni in una camera a gas del campo di Birkenau. Dopo diciotto mesi di lotta per la sopravvivenza, Burger viene trasferito nel campo di Sachsenhausen, dove entra a far parte del ‘Kommando’ di internati che per ordine di Himmler stampano milioni di sterline false. Oggi, a novantun anni, vive a Praga.

I titoli di Adolf Burger in catalogo

L'officina del diavolo

Adolf Burger

L'officina del diavolo

Dal 1943 al 1945 i nazisti obbligarono 142 internati ebrei a stampare sterline false nel lager di Sachsenhausen. La più grande operazione di falsificazione della storia nelle memorie di uno dei protagonisti. Da questo libro Il falsario, premio Oscar 2008 come migliore film straniero.

pp. 400 - € 19,50